Spazio Officina

Mostre

12.06.2021—27.03.2021

Con il Diploma 2020, diretto dal prof. arch. Muck Petzet, l’Accademia di architettura USI a Mendrisio ha proseguito la sua consueta ricerca sul territorio del Ticino e dell’area italiana limitrofa. Il tema è stato le città di confine di Chiasso (Svizzera) e di Como (Italia). Il lavoro si è concentrato su Ponte Chiasso che costituisce l’area di confine e di cerniera fra le due città. Sono state prese in esame le specifiche implicazioni economiche e sociali, le infrastrutture e le differenze.
Centoquarantuno studenti hanno affrontato argomenti puntuali riferiti a Chiasso Ponte Chiasso concentrandosi su diversi temi:
Architetture in attesa; Chiasso Ponte Chiasso. Città per necessità; Il territorio della città insubrica; Bonjour Chiasso. Due progetti; Riuso urbano a Chiasso Ponte Chiasso; Soglie e rifugi; Centralità transfrontaliera; Fisica della cultura; Tutto. L’immaginario culturale dell’energia; Trasformazioni su corso San Gottardo; Confine – Frontiera; Costruire sull’autostrada; Chiasso Ponte Chiasso. Integrazione; Scuola di arti tessili a Chiasso.
Gli studenti, suddivisi in 14 Atelier, sono stati guidati da docenti fra i più rinomati professionisti in campo internazionale. Fra questi si annoverano infatti gli studi di: Francisco e Manuel Aires Mateus, Walter Angonese, Michele Arnaboldi,
Valentin Bearth, Martin Boesch, Frédéric Bonnet, Marc Collomb, Yvonne Farrell e Shelley McNamara (Grafton Architects), Kersten Geers, Quintus Miller, João Nunes e João Gomes da Silva, Valerio Olgiati, Muck Petzet, Jonathan Sergison.
L’esposizione allo Spazio Officina in spin-off con l’Accademia di architettura è un’occasione per stimolare il dibattito pubblico e riflettere su possibili scenari per il futuro.

 

Ingresso libero.