Cinema Teatro

Danza

21.05.2022

20:30

gestione del progetto Cathy Marston, Ihsan Rustem
coreografia Cathy Marston, Ihsan Rustem, Caroline Finn, Luca Signoretti
musica Grande Garbo - Diego Baldenweg con Nora Baldenweg e Lionel Baldenweg
scenografia Jann Messerli
costsumi Catherine Voeffray
luci Laurent Junod

Otto storie raccontate da quattro diverse firme coreografiche. Insieme formano un tutt’uno, ispirato a La Ronde di Arthur Schnitzler. Scritta prima del 1900, questa commedia ha lasciato il segno con le sue provocazioni ed è considerata ancora oggi il capolavoro dello scrittore viennese. Schnitzler sfida la morale sessuale e l’ideologia di classe del suo tempo descrivendo gli incontri successivi di diverse coppie fluttuanti.
I suoi personaggi non appartengono a un solo strato sociale, sono consapevolmente mescolati, a dimostrazione che la sessualità non si cura dei confini di classe. La prima integrale dell’opera nel 1920 causò uno dei più grandi
scandali della letteratura tedesca del ventesimo secolo. Il desiderio e la concupiscenza fanno parte della natura umana. Come gestire queste pulsioni? Le domande esistenziali rimangono: chi attiro io? Chi mi trova attraente? È accettabile? A chi sono fedele? Monogamia o poligamia? In 8, i membri della Cie. La Ronde non si limitano a dare uno sguardo moderno all’opera di Schnitzler, ma ne adattano anche la drammaturgia specifica in una serata che si compone di 8 duetti, legati tra loro in forma di “ronde”.

 

Evento collaterale alla mostra Vito Noto, Quarant’anni di grafica e design. Il senso delle idee in corso al m.a.x. museo dal 08.05.2022 al 25.09.2022