Centro Culturale Chiasso

Biennale-dellimmagine_s

 

La Biennale dell’immagine è una manifestazione focalizzata sulla fotografia e sulle arti visive contemporanee, tra cui video e cinema, organizzata e promossa dal Dicastero cultura e dal Dicastero servizi, attività sociali e giovani del Comune di Chiasso, in collaborazione con la Cons Arc / Galleria di Chiasso, il Centro Culturale Chiasso e il Comitato della Biennale.

 

La Biennale è così diventata un irrinunciabile punto d’incontro tra le più innovative esperienze creative per scoprire un ambito disciplinare in grande fermento e in costante rinnovamento, andando a proporsi come uno dei più originali appuntamenti del genere in Svizzera e in Europa.

 

Nelle sue diverse edizioni la Biennale dell’immagine ha sempre operato uno sforzo particolare per cercare di intercettare lo spirito del tempo, ponendosi come occasione di riflessione sulle questioni che caratterizzano il nostro vivere contemporaneo e relazionandosi su un unico tema d’indagine comune, quindi, alle numerose sedi espositive che ne prendono parte.

 

Dal 1996, anno della prima edizione, sono state affrontate tematiche legate ai confini (“Frontiera” 1996, “Sud/Nord” 1998, “Sconfini” 2000), alla globalizzazione (“Il mondo in camera” 2004), al rapporto con l’altro e al senso di appartenenza (“Invasioni” 2006), alla geografia (“Geografie dell’invisibile” 2008), all’introspezione sul nostro essere (“Chi siamo / About us” 2010) e alla presenza della figura femminile nella fotografia (“Ogni sguardo un passo” 2012).

 

La 9a edizione della Biennale dell’immagine (2015-2016) ha preso spunto dai mutamenti epocali che hanno interessato il territorio ticinese – mutamenti di tipo geo-fisico, ma anche antropologico e sociale – per dar vita a un percorso di memoria fotografica che parte dal recente passato e giunge nel cuore della contemporaneità con il titolo “TRASFORMAZIONI”. L’ultima edizione ha visto coinvolte ben 22 realtà espositive del territorio ticinese e insubrico, da Lugano a Como, ampliando quindi ulteriormente il suo raggio d’azione in senso geografico e come offerta culturale. Il programma espositivo è sempre arricchito da una rassegna cinematografica promossa dal Cinema Teatro di Chiasso e dal Cineclub del Mendrisiotto, come pure da incontri proposti da alcune delle sedi che partecipano alla Biennale.

 

 

Comitato direttivo della Biennale dell’immagine
Nicoletta Ossanna Cavadini, m.a.x. museo e Spazio Officina, Chiasso
Andrea Banfi, Dicastero servizi, attività sociali e giovani – Chiasso, culture in movimento
Lucia Ceccato, Dicastero servizi, attività sociali e giovani – Chiasso, culture in movimento
Daniela e Guido Giudici, Cons Arc / Galleria, Chiasso
Simonetta Candolfi
Antonio Mariotti, critico/giornalista
Gian Franco Ragno, storico della fotografia
Gianna Macconi, Mosaico Arte Contemporanea, Chiasso
Rosella Zanardini Rolla, Rolla.info/Fondazione Rolla, Bruzella

 

Logo Biennale dell'immagine

 

Il logo della Biennale dell’immagine è stato realizzato da Bruno Monguzzi nel 2004 in occasione della Bi4.
È lo stesso Monguzzi a mettere in luce l’esigenza di creare un logo e un’immagine unitaria per la kermesse, ovvero una sua identità.
Il logo si compone di due “bolli” neri: sul più piccolo compare sempre il numero dell’edizione in corso o futura, mentre il secondo racchiude le iniziali del nome, “B” e “i”.

 


 

Biennale dell’immagine
www.consarc.ch/bi